Il controllo qualità – parte 7

Difetti di confezione

Eccoci alla settima e ultima puntata di questa serie di articoli usciti nel 2009 su Print Buyer n. 24. Se tutto in stampa e successive nobilitazioni è andato bene, il registro è accurato, non ci sono capperi e la cromia è buona, qualche problema può presentarsi in fase di confezione. E qui si evidenzia un’altra anomalia del processo industriale della stampa. Se il cliente spesso pretende di essere presente agli avviamenti, quasi mai si preoccupa di andare in legatoria. Eppure almeno la metà dei difetti di uno stampato nasce proprio lì. Quali domande deve porsi dunque un print buyer quando si trova tra le mani il prodotto finito?

Per prima cosa, la confezione tiene? Ovvero, il blocco libro sta insieme alla copertina? Le pagine dell’interno tengono? Il volume si apre bene senza spaginarsi? Se la risposta è negativa, allora la colla usata è stata scarsa, non era adatta al volume delle pagine o la fresatura prima della brossura non ha “masticato” la carta abbastanza. Una buona colla dovrebbe tenere attaccato il blocco libro quando lo stampato viene sollevato dalla copertina, anche se le pagine sono tante. Usare una colla più tenace (come la poliuretanica) e prevedere delle riserve di stampa o verniciatura certamente aiuta. Lo stesso problema può esserci quando non tiene il punto metallico, che taglia la carta.

Attenzione, però: se le pagine sono troppe o la carta è troppo spessa, in legatoria sono pochi i margini di intervento: è in fase di progettazione che si sono fatte scelte sbagliate. La rottura della patinatura della carta nei punti di piega o di cordonatura è un altro difetto di confezione frequente. Qui le cause possono essere molte, tra le quali la fibra, le sollecitazioni cui è sottoposta la carta stessa, ma anche, nel caso di segnature da rotativa, la sua eccessiva croccantezza dovuta a un forno troppo alto. In generale dire in quanta parte di tiratura sarà presente un difetto di confezione e quindi quantificare un eventuale danno non è sempre facile e comunque dipende dalle lavorazioni. Due esempi per tutti. Può capitare di avere uno stampato con una segnatura girata rispetto a tutte le altre. La conoscenza dei processi di legatoria direbbe che si tratterà di poche copie, almeno quante ne può tenere la mano di un operatore che carica le segnature lungo la linea, che inavvertitamente può aver caricato una mazza girata. Un controllo a campione a fine lavorazione può non evidenziare quelle copie, che in ogni caso resteranno poche. Lo stesso può dirsi per segnature mancanti, o per le classiche pieghe agli angoli. Diverso sarà il danno di stampati che si imbarcano. Se la causa è l’eccessiva umidità della colla, per risolvere il problema basterà una notte sotto peso in attesa della completa asciugatura. Ma spesso la causa è diversa: può infatti darsi che lo stampatore abbia usato la carta contro fibra, contravvenendo per motivi vari alla regola che vuole la fibra parallela al dorso dello stampato. In assoluto possiamo dire che i più eclatanti difetti di legatoria, come il fuori piega, le segnature al contrario o la mancanza di segnature, o ancora grinze, sfrisi, pieghe, lo spolvero di carta o gli sbavi da lama stanca (cioè quando il margine della segnatura non è tagliato in modo netto e regolare) sono quasi sempre peccati veniali e soprattutto facilmente eliminabili: infatti o si tratta di ultime copie di avviamento finite in tiratura o di problemi sopraggiunti durante la lavorazione cui l’attenzione dell’operatore può tranquillamente ovviare.

Per concludere vorrei lasciarvi con un dubbio, cari print buyer, che senso ha volere da uno stampatore le famigerate copie belle, quelle scelte in tutta la tirature perché non hanno difetti? O si pretende dal fornitore che tutto il lavoro sia al massimo della qualità senza ammettere alcun tipo di difetto, oppure si accettano tolleranze (ragionevoli). Sempre…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...