Una domanda… per Mauro Boscarol

Adobe ha scelto per la nuova release di dotare Photoshop Cs6 di un’interfaccia quasi nera con tutti i testi bucati in bianco. La resa a monitor è senza dubbio accattivante ed elegante e si avvicina, come grafica, a Photoshop Elements piuttosto che a Lightroom. Elegante e accattivante come lo sono i monitor lucidi di tutte le nuove macchine Apple. Belli certamente, ma adatti a lavorare professionalmente con il colore? Che influenza ha lo sfondo nero sul modo in cui percepiamo i colori? Non si tenderà a schiarire le immagini o a contrastarle troppo?
Ho l’impressione che Adobe ha scelto di fare un prodotto bello, ma rivolto sempre meno a un pubblico consumer piuttosto che di professionisti. Certo, un’interfaccia nuova dà l’idea di grossi cambiamenti nel software, ma così non c’è il rischio di banalizzare un aspetto fondamentale del flusso produttivo come la gestione del colore?

Annunci

QR creativi

Qualche settimana fa mi domandavo che fine avessero fatto i QR che dovevano aprire alla rivoluzione della realtà aumentata. A parte sporadiche apparizzioni, sembravano relegati nella galassia delle meteore che appaiono e subito scompaiono. Eppure c’è chi ci si diverte. In questo sito ce ne sono davvero di carini. Certo non funzionano, ma rivelano come tutto in fondo possa essere fonte di ispirazione.

http://www.hongkiat.com/blog/qr-code-artworks/