Ebook gratis… in italiano

In un post del 20 settembre, prendendo spunto da hongkiat.com vi avevo suggerito 20 siti in cui reperire ebook gratis. Peccato che fossero tutti in inglese. Ora me ne hanno suggerito uno in cui sono disponibili in italiano. Si tratta della libreria online Ebook Vanilla che settimanalmente rilascia gratuitamente 5 libri alla settimana di vari generi. Al momenti in cui scrivo sono disponibili i seguenti titoli di avventura per lo più di Emilio Salgari:

Alla conquista della lunaAlla conquista di un imperoAttraverso l’Atlantico in palloneCapitan TempestaI corsari delle BermudeI pirati della MalesiaIl boa delle caverneIl Bramino dell’AssamIl brick maledettoIl corsaro neroIl figlio del Corsaro RossoLa caduta di un imperoLa città del re lebbrosoLa crociera della tuonanteLe due tigri

Il catalogo è ovviamente destinato a crescere e ad arricchirsi. Il download si effettua facilmente in pochi clic e richiede una rapida registrazione gratuita.

Oltre alla copia digitale gratuita è possibile avere, a 9,99 euro, fisicamente il libro stampato, in brassura, formato A5, con copertina in carta da 300g e interni 80gr. Un vero e proprio servizio di Print on demand utile per chi volesse leggere “alla vecchia maniera”.

Una visita su Ebook Vanilla vale la pena farla per altri due motivi:

  1. la parte del catalogo non gratuita soprattutto per la disponibilità di titoli di piccoli Editori con titoli più rari e molto interessanti.
  2. se avete un libro nel cassetto e siete in cerca di un sito di self-publishing

Buon compleanno Google!

Oggi niente grafica, stampa o editoria, solo una piccola curiosità…

Google compie 14 anni e lo fa con il suo dei suoi divertenti doodle: una torra colorata che si lascia mangiare. Lo scopo dei doodle è quello di celebrare un evento, una data particolare, un personaggio, ma anche di invitare a un piccolo approfondimento. Così mi sono fatto guidare e ho cliccato sul logo fino alla pagina di Wikipedia relativa a Google. E, come spesso accade con le cose che si hanno sotto gli occhi tutti i giorni, sono rimasto sorpreso dall’origine della parola “google”, talmente entrata nel nostro linguaggio da diventare addirittura un verbo riconosciuto. La riporto qui tale e quale appare su Wiki:

” I due fondatori, Page e Brin, cercavano un nome che potesse rappresentare la capacità di organizzare l’immensa quantità di informazioni disponibili sul Web; avevano bisogno di un’iperbole.

Utilizzarono un nome già esistente: Googol, termine coniato dal nipote del matematico statunitense Edward Kasner nel 1938, per riferirsi al numero rappresentato da 1 seguito da 100 zeri. A Page e Brin sembrò perfetto come metafora della vastità del web. I due fondatori avevano intenzione di chiamare il neonato motore di ricerca proprio Googol, ma al momento di pubblicare il loro search engine questo dominio era già stato assegnato, perciò Page e Brin furono costretti ad optare per la parola Google (quella che tutti oggi conosciamo).

Il termine viene inoltre associato con un doppio gioco di parole in inglese, a goggle:

  • goggles binocolo, appunto perché il motore permette di esplorare la rete fino a “guardarla da vicino”.
  • to goggle strabuzzare gli occhi, in senso di sorpresa per quanto si riesce a trovare.”

Trovo bellissima l’ironia di uno dei pilastri portanti del web che, al momento di registrare il dominio, risulta già usato…

 

Fustellatura Laser: ecco come funziona

Se siete appassionati di How is made, apprezzerete questo breve, ma significativo, filmato che mostra come funziona una fustellatura laser su carta. Il livello di precisione e la finezza del taglio sono impossibili da ottenere con qualsiasi altro mezzo. Gli ambiti applicativi della tecnologia del taglio laser sono tanti e vanno dal packaging all’anticontraffazione. Ma è nella cartotecnica che si ottengono i risultati più impressionanti. Questo filmato è solo il punto di partenza per scoprire quali meravigliosi ricami di carta si possono ottenere.

Font gratis da Google

Segnatevi questo indirizzo tra i preferiti: www.google.com/webfonts

E’ la raccolta di 531 (ad oggi) famiglie di font messe a disposizione da Google gratuitamente. Sono tutte scaricabili con licenza open source. Nascono per lo sviluppo di grafica web, ma nulla vieta di usarli anche per la più tradizionale impaginazione per la carta, anche se sono tutti in formato ttf, quindi più adatti all’uso su SO windows, piuttosto che mac, a meno di non convertirli (qui un utile convertitore: www.freefontconverter.com)

Ps: su artigrafiche.maurolussignoli.it c’è un bel post che rimanda al blog dell’avvocato Carlo Piana che tratta di “Web fonts e copyright”.

Artelibro – Festival del Libro d’Arte

Si chiude questo fine settimana a Bologna, presso il Palazzo di Re Enzo e del Podestà, la 9a edizione di “Artelibro – Festival del Libro d’Arte” dedicata, quest’anno, al collezionismo librario. Nella mostra-mercato verrà esposto tutto ciò che è raro nel mondo dei libri: editoria di pregio, volumi antichi, pubblicazioni a tiratura limitata, pezzi unici creati dagli artisti, editoria di nicchia e sperimentale, riviste specializzate. Tanti gli appuntamenti e le iniziative, tra mostre e dibattiti: in particolare segnalo “La Tipografia di Colle Ameno. Libri da una collezione privata Collezioni Comunali d’Arte” in cui sono esposti una ventina di volumi e opuscoli della tipografia fondata nel 1700 dalla famiglia Ghisilieri a Colle Ameno, nei pressi di Sasso Marconi, un “villaggio-modello”, un esperimento produttivo di ispirazione illuministica in cui si garantivano umane condizioni di lavoro e di abitazione, compresa l’assistenza sanitaria.

Nella mattinata di oggi, inoltre, verranno presentati i dati di un’indagine promossa dall’AIE (Associazione Italiana Editori) dal titolo “Le forme del sublime. Dieci anni di editoria d’arte dal catalogo all’iPad”, tesa a osservare come è cambiato, nell’ultimo decennio, il modo di immaginare e di fare l’editore d’arte, con un occhio rivolto anche ai nuovi prodotti editoriali: dalle applicazioni sviluppate per il settore agli e-book d’arte, fino ai cataloghi virtuali. Da una preview si legge che la crisi non ha risparmiato neanche il libro d’arte: al crescere e al diversificarsi dell’offerta editoriale d’arte in Italia, il 2011 ha fatto registrare una forte diminuzione del giro d’affari, segnando un -9,4%!

20 siti per scaricare ebook: gratis

Ancora un bel suggerimanto da hongkiat.com. Questa volta una raccolta di 20 siti per scaricare ebook gratis: nulla di illegale, nessun torrent o megaupload (^-^), bensì siti che diffondono editoria free o raccolgono materiale gratuito. In particolare segnalo:

Free Microsoft eBooks: una scelta di testi tecnici di Microsoft

Open Culture: una raccolta di 350 ebook tra romanzi, saggi e poesie

Bibliotastic: pdf, ebook e kindle di autori indipendenti

Techno India: un interessante sito indiano (!) che raccoglie testi tecnici, MBA, IT/Computer, IT Certification e di moltissimi software.

La lista completa è qui: http://www.hongkiat.com/blog/more-ebooks/

… dimenticavo, tutti in inglese: ovviamente!

Questione di carattere

Il designer danese Julian Hansen ha realizzato un’utilissima infografica per una scelta consapevole e rapida del font giusto per un progetto in base a cosa si vuole comunicare. La scelta è basata sui 50 font più venduti dal sito FontShop. L’immagine è scaricabile liberamente ed possibile acquistare anche il relativo poster. Nel forum di Simplicissimus si consiglia di seguire il percorso che porta al Comic Sans… eletto a “carattere più insulso”, a detta di grafici e designer, dopo che anche il Cern lo ha usato per le slide di presentazione del Bosone di Higgs (esiste anche una petizione per rinominare il Comic Sans in Comic Cerns)

Il lavori di Julian sono visibili qui… guardate la copertina di Frankenstein… non è bella?