Quanto costa il libro? Come si forma il prezzo, su carta e in digitale

Lucida analisi di Luisa Capelli sul sito alfabeta2 da leggere tutta di un fiato e meditare.

Qualche suggestione:

  • “effetto più evidente e noto di tale organizzazione della filiera è l’iperproduzione, spesso segnata da una proposta standardizzata dove i cloni occupano lo spazio dell’attenzione e degli scaffali, penalizzando le pubblicazioni originali”;
  • “dovremo anzitutto ipotizzare un prezzo di copertina assai più basso, diciamo 5 euro, poiché la percezione del valore delle opere digitali è di gran lunga inferiore a quella del corrispettivo cartaceo”;
  • “editori, redattori e addetti ai lavori dovranno iniziare a leggere in digitale per comprendere bisogni e critiche dei lettori”;
  • “la pubblicazione digitale può rappresentare un’alternativa e può consentire di pubblicare opere che oggi non arrivano in libreria, favorendo il manifestarsi di un mercato editoriale digitale maturo”;
  • “Dovremo ripensare la funzione editoriale: restituendo valore ai processi di selezione dei contenuti, rendendo questi ultimi sociali e condivisi, tornando a studiare gli ambienti nei quali essi si producono”.

nb. i bold sono dell’autrice

Annunci

Un pensiero su “Quanto costa il libro? Come si forma il prezzo, su carta e in digitale

  1. Bella l’analisi di Luisa Capelli. Ineccepibile nei numeri. Ma io sono un lettore, quello che può comprare un libro in una qualsiasi forma o lasciarlo lì. Come tale ritengo che le parole magiche siano: “ripensare la funzione editoriale, restituendo valore ai processi di selezione dei contenuti”.
    Dove sono libri con testi puliti e corretti? con traduzioni calzanti ed accattivanti? con prefazioni e post prefazioni propedeutiche, informate e chiare? talvolta affascinanti a se stanti?
    Mi viene un esempio per tutte: Buzzati che presentava il volume Bosch per, vado a memoria, i Classici Arte Rizzoli. Era un “plus” irresistibile…
    Costava tutto ciò? Alla lunga rendeva, creando anche quella autorevolezza, che oggi manca al prodotto libro, troppo spesso scialbo, non curato, incompleto. Un libro “nudo” e non curato, è semplice, non lo compro!
    Continuo a riflettere…
    Giò

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...