Acrobat: salva pdf, pdf dimensioni ridotte e ottimizzazione pdf

Alzi la mano che non si è perso nella gestione dei salvataggi dei formati dei pdf di Acrobat? Contando anche la distillazione del postscript esistono almeno 6 modi diversi per ottenere un pdf con risultati differenti.

11 postscriptSalva pdf che effettua il salvataggio mantenendo inalterate tutte le caratteristiche che il pdf aveva prima della sua modifica, sia in termini di qualità delle immagini, gestione delle font, spazi colore, compatibilità…

Pdf di dimensione ridotta, che equivale alla joboption “File di dimensioni minime” del Distiller, effettua un’ottimizzazione in funzione del web e posta elettronica: con una compressione decisamente in perdita, converte tutti i colori in sRGB, non incorpora le font ed è compatibile da Acrobat 6 in su. Non adatto se è richiesta anche solo una visualizzazione delle immagini ottimale. Il peso diminuisce sensibilmente, ma anche la qualità delle immagini raster.

8 salva pdf

L’Ottimizzazione pdf fornisce molte impostazioni per trovare un buon compromesso tra una discreta visualizzazione a video, una stampa di qualità sufficiente e dimensioni ridotte del file. Il comando Ottimizzazione pdf si raggiunge da File\Registra con nome\Pdf ottimizzato.

Per prima cosa andate in Verifica gestione dello spazio, un menu molto utile per analizzare in che percentuali i vari oggetti, immagini, font, testo, grafica vettoriale, sono presenti nel documento e quindi quanto è possibile ottimizzarli. In linea generale se il pdf è destinato alla stampa l’ottimizzazione in termini di peso potrà essere fatta solo nel rispetto degli standard minimi di stampabilità (come downsampling massimo delle immagini a 300 dpi, tutte le font incorporate, trasparenze ad alta risoluzione…) mentre per pdf destinati al web o alla distribuzione del documento il margine di ottimizzazione potrà essere decisamente maggiore, riducendo ad esempio la qualità dell’immagine. In particolare è possibile intervenire sulla risoluzione e la compressione delle immagini, sulla incorporazione delle font, sulla gestione delle trasparenze, sull’eliminazione di oggetti invisibili o “inutili” fino all’eliminazione di segnalibri, link o grafica nascosta.

10 ottimizza pdf

Attenzione alle differenze tra le compressioni: jpeg e jpeg2000 offrono risultati migliori su immagini come fotografie sia a colori che in scala di grigio; il formato zip ottimizza aree estese di colore piatto o pieno; infine la compressione CCITT è destinata esclusivamente alle immagini bitmap monocromatiche. Ricordate che la compressione jpeg è sempre una compressione in perdita. La potenza del comando ottimizzazione pdf è notevole: è possibile ad esempio nel menu Elimina oggetti, selezionando Converti linee smussate in curve, ridurre il numero dei punti in immagini vettoriali, ad esempio disegni CAD, riducendo le dimensioni del pdf e velocizzando il rendering a video. O ancora individua e rimuove link che rimandano a destinazioni non più valide o segnalibri che rimandano a pagine del documento eliminate.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...