Addio a Alberto Sironi

Leggo da una mail arrivata qualche minuto fa che è morto Alberto Sironi, uno dei massimi esperti italiani di stampa, dei processi di produzione e di certificazione, ispiratore e Former President di TAGA Italia. Sapevo che da qualche mese era malato e che ultimamente si era aggravato ma la morte, quando guinge, lascia sempre sorpresi.

Personalmente, in qualità di collaboratore di Print Buyer, di cui era membro del Comitato di Redazione, e de Il Poligrafico ho avuto il privilegio di confrontarmi più volte con lui. Ho più volte sottoposto i mei pezzi alle sue revisioni tecniche e ho sempre imparto molto dai suoi scritti. Ho anche avuto il privilegio, all’ultima Drupa, di visitare gli stand dei più importanti produttori di macchine al suo fianco. Alberto, tra le altre cose, è stato Presidente di TAGA Italia dal 2000 al 2007, nonchè autore di moltissimi documenti tecnici che rappresentano un prezioso patrimonio per il mondo delle arti grafiche. Ha sempre messo a disposizione di tutti le sue infinite conoscenze. Credo che tutto il mondo delle arti grafiche debba moltissimo al suo lavoro di teorico, di studioso della stampa e del colore, e di attento divulgatore.

Ciao Alberto. E grazie

Annunci

Un pensiero su “Addio a Alberto Sironi

  1. Grazie Lorenzo caro, grazie (non so neppure a nome di chi, solo del mio cuore e dell’affetto che mi lega a te) per aver scritto questo pezzo, con la tua solita sensibilità e umiltà. Io non so valutare come te le competenze tecniche di Alberto, so soltanto che l’ultima volta che l’ho sentito parlare, eravamo a Verona, ho pensato: ecco uno che nella vita ha perseguito uno scopo, ecco uno che ha studiato, si è formato, ha avuto una passione e – con chissà quale sforzo – l’ha perseguita. Ecco uno che crede in quello che fa. Lui parlava di certificazioni e la mia mente divagava su tutt’altro…pensavo: che bello che esistono uomini così. Un’altra volta ha corretto un pezzo che avevi scritto tu e ricordo che l’ha fatto con delicatezza, con sensibilità e attenzione , e anche allora ho pensato: guarda che tipo delicato, avrebbe potuto fare il carrarmato su un testo di Lorenzo e non l’ha fatto. Ecco, volevo dire questo ad Alberto e a te. Tu ci sei. Anche lui c’è, ne sono certa, sta leggendo quello che hai scritto…da un punto infinito. Dove sono gli angeli. Bravo Lorenzo. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...